ancona

Fantasmi ad Ancona e misteri

Ancona e provincia: storie di fantasmi e spiriti maligni. Un viaggio fra i misteri del capoluogo marchigiano

In questo articolo abbiamo raccolto le segnalazioni riguardanti i misteri di Ancona e provincia. Chi avesse altre storie di fantasmi ad Ancona o che ritiene meritevoli di attenzione, può segnalarcele utilizzando il modulo “segnalazioni”.

La casa infestata di Osimo

Ad Osimo, paese di circa 35.000 abitanti in provincia di Ancona, è ubicata una casa dove i residenti preferiscono tenersi ben alla larga.
Molti testimoni riferiscono che passando dall’abitazione è possibile udire inquietanti risate e grida, sebbene l’edificio sia abbandonato.
Sono state fatte anche alcune registrazioni audio dei fenomeni fino ad ora inspiegabili.

Gli spaventosi fenomeni del vecchio cimitero

Intorno ad un vecchio cimitero nei pressi di Monte San Vito circolano storie raggelanti. Misteriose apparizioni, voci originatesi dal nulla e altri fenomeni sono stati segnalati. Secondo la leggenda, nel cimitero sarebbe sepolto un fauno.
Il cimitero svolse il suo ruolo intorno al 1600.

Suoni dalla grotta di Corinaldo

A Corinaldo, 5000 abitanti, da anni circola una leggenda su una grotta maledetta. Secondo i racconti dei vecchi del paese, quando anticamente le grotte erano utilizzate come celle frigorifere per conservarvi il cibo (in assenza di frigoriferi), gli abitanti erano costretti a calarsi in fondo a queste ghiacciaie naturali quasi completamente al buio, con soltanto la luce di un piccolo lume per illuminare il sentiero.
Sembra che in fondo a questa grotta particolare, i lumi si spegnessero e avessero luogo inquietanti fenomeni: rumori, oggetti che si alzavano in volo e colpivano i malcapitati, contatti da parte di strane entità anche se non c’era presente nessuno.
Le voci si intensificarono a tal punto che il comune fece murare l’ingresso alla grotta.
Ancora oggi però c’è chi giura che i rumori non siano cessati ed è possibili udirli nell’area limitrofa.

Il fantasma di palazzo Benincasa

Il fantasma di una ragazza morta in giovane età infesta la biblioteca di palazzo Benincasa. I guardiani riferiscono un rumore di tacchi provenire dalle sale superiori dell’edificio, quando il palazzo è chiuso al pubblico e dentro non si trova più nessuno.
In alcuni casi si ode addirittura il suono di un pianoforte.
Pare che la ragazza, appartenuta alla nobile famiglia Benincasa, si dilettasse nello studio del pianoforte.

admin / 13 agosto 2016 / marche

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *