bari

Fantasmi a Bari e luoghi infestati

Fantasmi a Bari: storie di fantasmi e infestazioni nel capoluogo della Puglia e nei comuni limitrofi

A Bari e provincia esistono molti edifici di antichissima datazione. Le storie di fantasmi che si tramandano sono affascinanti, anche se non sempre corrispondo al vero. Tuttavia a Bari ci sono numerose testimonianze di apparizioni di spiriti e dame bianche che meritano di essere raccontate. Ecco qualche storia: potete contribuire attivamente all’articolo inviandoci tramite l’apposito modulo “segnalazioni” le storie o le leggende di case infestate che conoscere.

Il fantasma di dama Armida nel castello di Trani

All’interno del castello di Trani c’è chi giura di aver visto e in alcuni casi di essere riuscito perfino a sfiorare il fantasma di una dama dagli occhi azzurri come l’acquamarina e i capelli nero corvino.
La donna che si aggira fra quella mura in vita si chiamava Armida ed era la sposa di un uomo che commise l’errore di trascurarla.
Armida si innamorò di un cavaliere, ma i due amanti furono scoperti. Il marito della donna uccise il giovane e imprigionò la moglie in una cella, dove morì di stenti.
Da allora spettro di Armida, dal volto dolce ma afflitto, vaga per il castello in cerca del suo innamorato.

Castello di Sannicardo, Mencia e l’ufficiale impiccato

Ancora una storia d’amore alle origini della maledizione sul castello di Sannicardo.
Mencia, una donna vissuta nel 500, si innamorò di un giovane soldato spagnolo. I due avevano bisogno di denari e lo rubarono, ma furono poi scoperti e arrestati. Il soldato spagnolo venne impiccato e ucciso. Alla donna invece fu risparmiata la vita, a patto che sposasse uno dei suoi aguzzini, che ovviamente lei non amava e che si divertiva sadicamente a farle del male.
Mencia si suicidò per la disperazione.
I due spiriti sono molto diversi fra loro: il fantasma di Mencia ha le orbite vuote ed è vestita molto elegantemente. Quello del soldato reca ancora i segni sul collo della corda e gira per i corridoi del castello lamentandosi per la sorte avuta.

Modugno, la processione delle suore fantasma

Una processione di suore fantasma incappucciate si tiene a Modugno e precisamente nella chiesa Le Monacelle.
Gli spiriti incedono velocemente, transitando da una scala a pioli. Sono stati visti da numerosi testimoni, i quali affermano che il tempo quando il corteo si palesa loro davanti, scorra più velocemente.

Triggiano, una Amityville nel pugliese

In una casa di Triggiano si è consumato un delitto che richiama alla mente quello di De Feo nella casa di Amityville, in america.
Intorno agli anni 60 un uomo uccise tutta la sua famiglia, moglie e 5 figli, per obbedire agli ordini di una voce misteriosa e sovrannaturale. La casa fu abitata anche da altre famiglie che furono vittime dei medesimi fenomeni. Il suo ingresso fu murato e successivamente l’edificio venne abbattuto.

La dama bianca di palazzo Broquier

Anche Bari e più precisamente Trani hanno fantasmi e una dama bianca che infesta palazzo Broquier. La dama in questione è estremamente pacifica e non sembra interagire con i testimoni che vi si sono imbattuti. Non urla, non piange, non si lamenta: legge un libro, seduta, secondo chi l’ha veduta.
Gli inservienti del palazzo trovano il libro di volta in volta aperto a pagine sempre diverse, dopo averlo chiuso la notte prima.
Le apparizioni del fantasma hanno avuto inizio quando diversi anni fa nel palazzo venne ritrovato un antico abito da sposa che si sgretolò poco dopo, usurato dagli anni.

admin / 2 agosto 2016 / Puglia

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *