possessioni

Possessioni in una fabbrica in Swaziland

Avvenimenti sconcertanti alla Kasumi: possessioni o fumi tossici?

Da alcuni giorni i lavoratori della Kasumi Appareal, un’azienda tessile dello Swaziland (Africa del Sud) sono sfortunati protagonisti di deliri, svenimenti e inquietanti allucinazioni.
Gli operai ritengono di essere vittime di possessioni, al punto da aver richiesto la benedizione dell’intero edificio da parte di un pastore.
possessioni
Tutto ha avuto inizio due settimane fa, quando due lavoratori sono improvvisamente crollati a terra, seguitando ad urlare e contorcersi dal dolore.

Nei giorni successivi altre tre persone si sono ammalate e hanno affermato di aver visto strane e inquietanti presenze all’interno della fabbrica. I malori sono proseguiti costanti e misteriosi nei giorni successivi, gettando nel panico l’intero staff della Kasumi. I sintomi accusati sono deliri, forti dolori e allucinanti visioni.
“Abbiamo paura, non sappiamo più cosa fare e rischiamo il licenziamento.”
Ha dichiarato uno dei lavoratori.

In Swaziland la sanità non ha i mezzi adeguati per un’indagine più approfondita sul malessere degli impiegati. Scartando tutte le ipotesi sovrannaturali, restano in piedi le ombre e i sospetti sulla Kasumi Appareal e sugli stessi dipendenti. Spasmi e allucinazioni sono alcuni fra i sintomi procurati dall’inalazione di gas tossici o dal consumo di droghe e funghi.

admin / 8 luglio 2016 / Africa

Lascia un commento

Your email address will not be published / Required fields are marked *