Lombardia

Il fantasma di Parco Sempione a Milano: la dama velata

fantasma parco sempione

Il fantasma di Parco Sempione: fate attenzione se sentite profumo di violette…

Milano, Lombardia. Una grande metropoli, vero e proprio motore dell’economia italiana e capitale della moda. Ma questa meravigliosa città non è solo questo, infatti misteri e leggende riempiono le strade di Milano e delle volte fanno anche un po’ paura. Come il fantasma che si aggira di notte per le strade, specialmente nel Parco Sempione, sempre a piedi. Si tratta della Dama Velata.

La leggenda della dama velata

Se andiamo indietro di qualche secolo, più precisamente nel 1500, possiamo ritrovare numerose credenze popolari dell’epoca come quella delle streghe. Ai tempi infatti, molte donne venivano incriminate per stregoneria e bruciate vive o decapitate in piazza. A Milano viveva una ragazza che passeggiava solitamente per il Parco Sempione, sempre durante la notte, e si dice che si divertisse a cercare uomini con cui consumare rapporti sessuali, ogni notte con un uomo diverso. La ragazza era bellissima, pelle chiara e lunghi capelli neri, in grado di far innamorare qualsiasi uomo. La leggenda racconta che la ragazza approcciava con una scusa gli uomini che le passavano accanto e poi li guidava a braccetto verso un luogo più sicuro, l’ideale per una notte di passione. Lei era sposata, anche se infelicemente, e proprio per questo motivo desiderava avere quanti più amanti possibili. Ma non sempre fila tutto liscio, quando fu scoperta da altre persone che frequentavano il Parco, venne condannata a morte. Fu portata in piazza e venne decapitata. Correva l’anno 1526.

Il fantasma della Donna Velata

Da quel momento in poi, il Parco Sempione non sarà più lo stesso. Il fantasma della ragazza si aggira tra i sentieri del Parco e passando lascia un forte profumo di violette. Molte persone testimoniano di aver visto in lontananza una ragazza con un lungo vestito nero, a piedi nudi, con un velo (sempre nero) che le copre quasi interamente il viso. E il suo passaggio è sempre accompagnato da questo misterioso profumo di violette. Tutto ciò continua a verificarsi all’interno del Parco. Si dice che la donna, qualora venga chiamata, rincorsa o si senta minacciata, all’improvviso scompaia nel nulla. Però lei non si è mai rassegnata e continua ad ammaliare gli uomini che incontra.
La leggenda del fantasma di Parco Sempione potrebbe finire qui, ma ci sono ancora dei particolari che ammantano di inquietudine tutta la storia.
Quando il fantasma della dama trova sulla sua strada un uomo attratto da lei, sempre di notte, ella lo conduce ancora sotto braccio verso una maestosa villa, dove gli mostrerà una bara con il suo corpo all’interno. A questo punto, secondo la leggenda, l’uomo udirà una musica malinconica e una forte sensazione di voler ballare, alla quale sarà impossibile opporsi. Dopo aver ballato per ore, la Dama Velata farà cadere il suo vestito e si mostrerà nuda al suo uomo prescelto. Solo il viso rimarrà coperto. l’amore e la passione prenderanno il sopravvento e solo quando la triste dama si riterrà soddisfatta, ella si paleserà per intero.
Il viso che “il fortunato” avrà davanti non sarà quello di un’angelica dama, ma sarà un teschio nero con gli occhi scavati. Nessun uomo però è mai stato ferito o fatto prigioniero dal fantasma della dama, le sue prede sono sempre state libere di fuggire. Nonostante questo, la leggenda narra che tutte siano poi volute tornare indietro, irretite dal suo fascino eterno ed immortale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *